Condividi !

Gli esperti sostengono che, sebbene le campagne dei fondi attivisti possano essere eccellenti per gli azionisti, spesso comportano licenziamenti, stagnazione dei salari e ore straordinario per i dipendenti. L’integrazione del rivenditore di abbigliamento maschile Jos A. Bank in Men’s Wearhouse (un’azienda di abbigliamento) è l’esempio di una campagna attivista fortemente contestata.

In un comunicato stampa congiunto che annuncia la loro fusione da 1,8 miliardi di dollari l’11 marzo 2014, Men’s Wearhouse e Jos. A. Bank hanno dichiarato che prevedevano di raggiungere tra i 100 e 150 milioni di dollari,nei prossimi tre anni, grazie alle sinergie congiunte. Sinergie è qui un eufemismo per parlare di licenziamenti. Lo stesso vale per la “razionalizzazione” della forza lavoro e una serie di altre parole usate spesso durante una fusione o un’acquisizione.

Licenziamenti: tragiche conseguenze delle attività dei fondi attivisti

L’accordo tra i due rivenditori di abbigliamento da cerimonia maschile è stato concluso in gran parte attraverso una feroce campagna attivista guidata dall’hedge fund Eminence Capital. E secondo gli esperti, la perdita dei posti di lavoro prevista è solo l’ultimo esempio delle tristi conseguenze delle campagne dei fondi attivisti per i dipendenti delle aziende a cui si rivolgono.

Gli esperti sostengono che la principale ragione della maggior parte delle campagne di raccolta fondi degli attivisti, consiste nel rendere le aziende più efficaci nel massimizzare il valore per gli azionisti, spesso cio’ si traduce in perdite definitive dei posti di lavoro, di salari stagnanti e di ore di lavoro straordinarie per i dipendenti. Come le società di private equity che li hanno preceduti, i hedge fund stanno attaccano le società per trovare il modo di prelevare ulteriore liquidità dalle loro attività.


Ricky Sandler, fondatore e direttore generale di Eminence Capital

Juniper Networks: 570 dipendenti licenziati

Un altro caso recente è quello di Juniper Networks, un’azienda statunitense d’impianti di telecomunicazioni, concorrente di Cisco e bersaglio dei due fondi attivisti: Elliott Management e Jana Partners.A febbraio, Juniper ha accettato di tagliare 160 milioni di dollari sotto la pressione dei due hedge fund e ha annunciato il licenziamento di 570 dipendenti, ovvero circa il 6% della sua forza lavoro, a distanza di due mesi.

La questione del 2013 tra il colosso degli hedge fund Bill Ackman e la catena dei grandi magazzini americani J.C. Penney, ha portato a dei licenziamenti massicci in tutta l’azienda in crisi.

Produttività in aumento, salari stagnanti

Secondo uno studio sull’impatto dei fondi attivisti sulle imprese destinatarie , “i dipendenti delle imprese destinatarie subiscono una riduzione dell’orario di lavoro e dei salari stagnanti nonostante l’aumento della produttività del lavoro“. I risultati mostrano “una riduzione de facto ma implicita dei salari: i salari orari regolati in base alla produttività sono diminuiti del 6,1%“.

“Si può osservare un aumento della produttività dei dipendenti, ma non dei salari,” dice Alon Brav, professore alla Duke University’s Fuqua School of Business e uno degli autori dello studio. “Sembra che i dipendenti non ne traggano beneficio, che non ottengano i migliori risultati dall’azienda. »

Per quanto riguarda la fusione Men’s Wearhouse e Jos. A. Bank, il direttore degli investimenti di Investment Management Associates Vitaliy Katsenelson ha dichiarato nel 2014: “avranno bisogno di uno spazio commerciale minore, e dovranno chiudere i negozi di cui non hanno bisogno. Notiamo che un gran numero di negozi si trovano nel raggio di 20 km l’uno dall’altro, non c’è bisogno di due negozi uno accanto all’altro. Suona difficile, ma questa è la realtà.”

Licenziare i dipendenti, un guadagnare maggiore per gli azionisti

Il degrado del mercato del lavoro è anche una leva per gli investitori attivisti, dice Steve Isberg, professore associato di finanza presso la Merrick School of Business dell’Università di Baltimora.

“L’investimento attivista consiste nel catturare i flussi di cassa generati da un’azienda e riassegnarli. Ovviamente più soldi possono sottrarre ai dipendenti e più ne possono versare ai loro azionisti”, dice. “Negli ultimi anni, gli investitori attivisti hanno realmente beneficiato della situazione del mercato del lavoro”.

Quando i fondi attivisti beneficiano del deterioramento del mercato del lavoro

Il signor Isberg ha fatto notare che il Men’s Wearhouse VS Jos. A. Bank sta per essere un ottimo esempio di come un fondo attivista possa trarre vantaggio da questo mercato del lavoro: per creare tagli occupazionali, situazioni in cui i lavoratori saranno chiamati a lavorare di più, ma per il medesimo stipendio. Al momento dell’annuncio della fusione, entrambe le società hanno dichiarato che avrebbero beneficiato dei vantaggi delle attività di Men’s Wearhouse. “A questo si aggiunge il fatto che Men’s Wearhouse aveva bisogno di una linea di credito per fare la sua offerta finale, e questo è un segnale sicuro di future perdite di posti di lavoro”, spiega Isberg.

“Integreranno la maggior parte delle operazioni della catena di fornitura di Jos. A. Banca nella catena di fornitura di Men’s Wearhouse“, commenta Isberg.

“Essi automatizzeranno il maggior numero possibile di processi e ridurranno i licenziamenti, per cui vedrete molti tagli di posti di lavoro. Sembra che sarà la catena di approvvigionamento di Jos A. Bank che ne subirà le conseguenze. I direttori della Jos. A. Bank svaniranno lentamente dopo circa un anno e si inizierà a vedere il cambiamento. È così che funzionano le cose.” 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.