I nuovi obiettivi di Pernod Ricard non sono abbastanza ambiziosi per Elliott

Condividi !

 Il fondo d’investimento ritiene che la pubblicazione dei conti semestrali del produttore francese di alcolici rifletta la correzione di quella che considera una carenza operativa rispetto ai concorrenti di Pernod Ricard.

Come un passeggero nella vostra auto, pronto a commentare il vostro modo di guidare, Elliott Management continua a dare a Pernod Ricard punti buoni e cattivi. Il fondo di investimento attivista guidato da Paul Singer ha pubblicato venerdì mattina un “comunicato stampa su Pernod Ricard” alternando obiezioni e soddisfazione.

Secondo il fondo, il cui patrimonio in gestione raggiunge i 34 miliardi di dollari, la pubblicazione semestrale di Pernod – lodata giovedì dal mercato nonostante il forte calo del CAC 40 – ha confermato “il forte potenziale di crescita e la solida performance finanziaria dell’azienda”. Questa pubblicazione “riflette anche un piccolo passo avanti verso l’inizio della correzione delle carenze dell’azienda in termini di efficienza operativa”.

Tuttavia, Elliott ritiene che gli obiettivi finanziari fissati in questa occasione potrebbero essere ancora più “ambiziosi” rispetto ad un utile operativo (Ebit) di circa 2,5 miliardi di euro, l’ammontare del risparmio previsto di 100 milioni di euro sembra modesto, così come quello di migliorare il tasso di margine da 0,5 a 0,6 punti. Secondo Elliott la differenza di prestazione con il “più vicino comparabile” (Diageo, anche se non viene nominato) è di 5 punti interi di margine Ebit.

Il fondo continua a valutare la scheda di relazione semestrale, indicando che i dettagli del piano mancano di chiarezza e precisione,  aggiungendo che la questione del miglioramento della governance deve ancora essere risolta.

Elliott conclude la sua dichiarazione affermando di essere fiducioso sul fatto che “la direzione di Pernod continuerà ad impegnarsi in un dialogo reciprocamente costruttivo”. Senza alcuna condiscendenza, ovviamente.

3 comments

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: