Vivendi intensifica la pressione per la ristrutturazione del consiglio di amministrazione di TIM

Condividi !

Vivendi ha intensificato la sua campagna per ristrutturare il consiglio di amministrazione di Telecom Italia, per il prossimo mese, per la riunione annuale dell’operatore telefonico e si è mostrata più aperta ad operazioni come la fusione della rete fissa con un concorrente.

In un documento di 48 pagine che esprime la propria preoccupazione per i cinque amministratori sostenuti da Elliott Management, il principale azionista di Telecom Italia ha ribadito la richiesta di sostituirli con candidati proposti dalla società francese.

“Vivendi ritiene che solo un consiglio di amministrazione di questo tipo avrà la credibilità e la fiducia di tutti gli azionisti per analizzare obiettivamente le opzioni strategiche industriali, comprese quelle della rete fissa di Telecom Italia”, ha dichiarato.

Vivendi e l’attivista americano Elliott, secondo azionista di Telecom Italia, lottano da quasi un anno per il futuro del monopolio telefonico.

I due azionisti non sono d’accordo sulla strategia da adottare per il recupero del gruppo, che sta affrontando un peggioramento delle vendite e dei profitti di mercato in un contesto di maggiore concorrenza. L’influenza di Vivendi si è indebolita quando la lista di Elliott ha vinto la maggioranza dei seggi nel Consiglio di Amministrazione nel maggio scorso.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: