Condividi !

Poche aziende dichiarerebbero apertamente il loro sostegno al fondo attivista Elliot Management, ma uno l’ha fatto: Glass Lewis.

Glass Lewis è una società statunitense specializzata nella consulenza degli azionisti istituzionali e nel voto per delega. Fondata nel 2003, l’azienda americana impiega 360 persone attraverso 3 uffici negli Stati Uniti (San Francisco che è la sede centrale, New York, Kansas City) e 4 uffici all’estero (Australia, Irlanda, Germania e Regno Unito).

Glass Lewis è guidato da Katherine Rabin ( amministratore delegato), Stephen Gray ( direttore finanziario) e John Wieck (direttore operativo). (nessun collegamento diretto con Elliott Management)

Glass Lewis è a maggioranza di proprietà del Piano Pensione Insegnanti dell’Ontario (Régime de retraite des enseignants de l’Ontario, RREO) e dal 2013 di Alberta Investment Management Corp, a cui il RREO ha ceduto il 20% della propria partecipazione iniziale. RREO ha acquisito Glass Lewis nel 2007 per 46 milioni di dollari dalla società cinese Xinhua Finance Ltd. E avrebbe realizzato un fatturato di 42 milioni di dollari nel 2017. I suoi principali concorrenti sono ISS, MSCI e Kingsdale Advisors.

Legami con Elliott Management

Nel 2014, un anno dopo aver acquisito una partecipazione superiore al 10% in Riverberd, Elliott ha spinto sul mercato l’azienda americana (specializzata nella gestione delle prestazioni applicative). Elliott ha sostenuto l’acquisizione della società di private equity Thoma Bravo in partnership con RREO (azionista di maggioranza di Glass Lewis).

https://www.afr.com/business/activist-elliott-gets-even-with-private-equity-20190104-h19pm0

https://www.reuters.com/article/us-riverbed-tech-m-a/riverbed-to-be-bought-by-thoma-bravo-ontario-teachers-idUSKBN0JT1KY20141215

Si scopre anche che Glass Lewis è un fervente sostenitore delle idee di Elliott. Ecco alcuni esempi di incursioni di Elliott sostenute pubblicamente da Glass Lewis nei confronti degli azionisti delle aziende mirate:

– Nel maggio 2018, Glass Lewis ha raccomandato agli azionisti di Hyundai di votare contro il piano di cambiamento di governance del Gruppo e contro la proposta di vendita di alcune attività alla sua affiliata Hyundai Glovis Co.

http://www.theinvestor.co.kr/view.php?ud=201808080516000841

https://www.thestar.com.my/business/business-news/2018/05/16/glass-lewis-joins-elliott-in-opposing-hyundai-merger/

– Nell’aprile 2018, Glass Lewis ha raccomandato agli azionisti di Tim di sostenere le proposte di Elliott di sostituire 6 membri del Consiglio di amministrazione nominati da Vivendi.

https://fr.reutersmedia.net/article/businessNews/idFRKBN1HF0QM-OFRBS

– Nel febbraio 2017, Glass Lewis ha riferito dell’incursione di Elliott all’Alliance Trust evidenziando i benefici dei cambiamenti strutturali e gestionali dell’azienda orchestrati da Elliott.

https://www.ft.com/content/e8d818da-3ef6-11e7-9d56-25f963e998b2

– Nel maggio 2013, Glass Lewis ha raccomandato agli azionisti di votare per i 5 candidati proposti da Elliott per far parte del consiglio di amministrazione di Hess.

https://www.reuters.com/article/hesscorp-shareholders-board-idUSL3N0DK24P20130503

– Nel maggio 2017, Glass Lewis ha sostenuto Elliott nella sua campagna per conquistare 3 seggi nel consiglio di amministrazione di Arconic.

https://www.ft.com/content/e8d818da-3ef6-11e7-9d56-25f963e998b2

– Nel luglio 2015, Glass Lewis ha sostenuto Elliott tramite una nota indirizzata agli azionisti di C&T sulla natura poco attraente dell’offerta pubblica di acquisto di Cheil Insdustries (“profoundfly unattractive”).

Https://///www.cnbc.com/2015/07/02/glass-lewis-tells-samsung-ct-holders-to-reject-merger-boosts-elliott-campaign.html

– Nel dicembre 2018, Glass Lewis ha identificato problemi con l’organizzazione della governance di Pernord Ricard, sostenendo così il desiderio di cambiamento di Elliott.

https://www.irishtimes.com/business/agribusiness-and-food/activist-shareholder-targets-owner-of-jameson-seeks-restructuring-1.3729134

– Nel dicembre 2018, Glass Lewis ha sostenuto l’acquisizione di Alpine Electonics da parte dell’azienda giapponese Alps Electric. Elliott ha una partecipazione di quasi il 10% nell’Alpine Electronics e sarebbe a favore dell’accordo secondo indiscrezioni.

https://www.bloomberg.com/news/articles/2018-12-03/hedge-fund-oasis-seen-thwarted- by-elliott-on-alps-alpine-deal

Glass Lewis raramente si oppone alle motivazioni di Elliott Management:

– Glass Lewis ha suggerito agli azionisti dell’Uniper nel maggio 2018 di opporsi alla volontà di Elliott di indagare per sapere se la direzione di Uniper aveva cercato di bloccare la vendita di una partecipazione importante a Fortum.

https://www.handelsblatt.com/today/companies/power-play-uniper-faces-probe-over-fortum-takeover-bid/23582178.html?ticket=ST-938221-5AcBv5z5z5MDxCTsLy17Se-ap2

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.