Condividi !

Elliott Management ha annunciato mercoledì 24 aprile di aver investito 1,2 miliardi di euro nella società tecnologica tedesca SAP.

Ecco alcuni dei principali fondi Elliott europei con sede a New York (in ordine alfabetico):

Milan AC:

– Li Yonghong, Cina, ha ricevuto 300 milioni di euro nel marzo 2017 per finanziare l’acquisizione dei giocatori e il rimborso del debito bancario del AC Milan, in Italia.

– Elliott ha preso il controllo della squadra nel luglio 2018 dopo che Li non è riuscito a rispettare i suoi obblighi verso il club.

Akzo Nobel:

– Elliott detiene il 3% delle azioni nel marzo 2017

– Elliott aveva il 9,5% nell’ultimo rapporto. Ha accettato di sostenere l’attuale strategia di gestione dopo il fallimento del PPG nel 2017.

Banco BPM:

– Il 10 dicembre il BPM si è impegnato a cedere al Credito Fondiario e ad Elliott, oltre a una parte dell’attività di recupero crediti, prestiti non garantiti per un importo massimo di 7,8 miliardi di euro.

– Il 6 febbraio: Elliott registra il 95% delle operazioni di equity per la cessione dell’operazione di cartolarizzazione “ACE” del Banco BPM, per un importo di 7,4 miliardi di euro.

Bayer:

– Il giornale Reuters ha scoperto che Elliott detiene una quota in Bayer sotto il 3% nel dicembre 2018

BHP Billiton:

– Elliott detiene il 4,66% delle azioni il 10 aprile 2017

– Elliott ha invitato l’azienda a cessare le sue attività nel settore petrolifero e ad abbandonare la struttura a doppia registrazione.

Credito Fondiario:

– Elliott è diventato un investitore della banca italiana nel 2016 e specialista i cattivi crediti.

– Aumento della sua partecipazione all’81,6% nel 2018 a seguito dell’acquisizione di un aumento di capitale riservato e alla conversione di alcune azioni.

Dufry:

– Elliott detiene il 0,94% delle azioni del distributore il 20 dicembre 2017

Gruppo Fidessa:

– La sua partecipazione è del 4,0967% nella società di software britannica il 21 febbraio 2018.

Gruppo GEA:

– Elliott detiene iIl 3,01% delle azioni della società tedesca di trasformazione alimentare l’11 ottobre 2017.

–  La quota di Elliott è ora del 5%.

GKN:

– Elliott ne detiene il 3,8% delle azioni il 15 gennaio.

– Pressione su GKN per condurre trattative di acquisizione con il potenziale acquirente Melrose Industries prima della chiusura dell’operazione.

Hammerson:

– Elliott detiene l’1,53% delle azioni il 20 aprile 2018

– Il 25 aprile 2018 ne detiene il 2,03% delle azioni

– Il 25 febbraio 2019: Elliott sostiene il piano dell’azienda per vendere i beni, ridurre il debito e ampliare il consiglio di amministrazione.

Intertrust:

– Il 13 febbraio 2019 è stata annunciata una partecipazione del 6,1% nella società fiduciaria olandese.

Micro Focus:

– Elliott detine il 5,1% ed è stato confermato da Elliott stesso il 23 aprile 2018.

Pernod Ricard:

– Elliott detiene il 2,5% delle azioni il 12 dicembre 2018

– Il Consiglio è stato invitato ad esaminare la sua analisi e le sue opinioni sul valore aggiunto.

– Il 18 aprile 2019: Pernod aumenta le sue prospettive di guadagno.

– L’azienda ha dichiarato che si sono svolte regolarmente colloqui “educati” con Elliott.

RCP:

– La quota di Elliott è leggermente diminuita il 18 aprile passando al 7,8%, rispetto al 7,9% del 21 marzo.

– Offerta pubblica di acquisto per il produttore di plastica Berry Global Group su RPC.

JUS:

– Elliott annuncia una partecipazione di 1,2 miliardi di euro nell’azienda tecnologica tedesca.

– Indica che supporta la gestione avanzata di SAP per accelerare l’esecuzione operativa.

Argues Sky :

– È stata annunciata una quota del 2,8359% in un deposito nel Regno Unito registrato il 26 gennaio 2018.

– Argues Sky vale più di 34 miliardi di dollari.

– Elliott ha sciolto la sua quota il 25 settembre 2018.

Soluzioni SLM:

– Il 29,8% della società tedesca di stampa 3D è detenuta da Elliott il 3 aprile 2019.

– Elliott aveva investito in SLM nel 2017 in previsione di un’acquisizione da parte di General Electric, ma si è allontanato quando GE si è rivolta ad Arcam.

Stada:

– Elliott detiene il 3,6% delle azioni di una società farmaceutica tedesca il 6 luglio 2017.

Telecom Italia:

– Elliott ne ha l’8,85% delle azioni il 5 marzo 2018

– Dichiarazioni sul conflitto di governance tra Telecom Italia:

– Il 29 marzo 2019: Vivendi annuncia l’offerta di ristrutturazione del Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia.

ThyssenKrupp:

– Elliott ha dichiarato possedere meno del 3% delle azioni nel maggio 2018

– Elliott ha dichiarato di ritenere che la società disponga di una notevole flessibilità per apportare miglioramenti operativi a vantaggio di tutti gli interessati.

– Il 24 gennaio 2019: Elliott dubita del beneficio di dividere l’azienda in due parti

Uniper:

– Elliott detine il 2,4% delle azioni della società energetica tedesca il 5 dicembre 2017

– La quota di Elliott è ora del 16,5%.

– Il 19 marzo 2019: secondo Uniper, i diritti di voto di Elliott sono ora pari al 6,39%. Quota totale invariata al 17,84%.

– Il 21 marzo: Elliott invita gli azionisti a votare per sollecitare il management Uniper a discutere l’accordo con Fortum.

Waterstones:

– Elliott ha acquisito la Waterstones il 26 aprile 2018. Prezzo sconosciuto

Whitbread:

– Elliott detiene il 6% delle azioni il 14 aprile 2018

– Il 25 aprile Whitbread ha annunciato che avrebbe ritirato Costa Coffee sotto la pressione di Elliott e di altri investitori.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.